Scegli la lingua Italiano Inglese Seguici sui social network Seguici su Facebook Seguici su Instagram Seguici su Youtube Izi.travel Musei superabili Musei superabili Da Museo a Museo Da Museo a Museo Resta in contatto con noi Resta in contatto con noi

Polo culturale Le Clarisse - Museo Luzzetti - Grosseto - Grosseto e la pianura

Indirizzo

Via Vinzaglio, 27 -


Il museo

Il Polo Culturale Le Clarisse - Museo Luzzetti, che ha sede nell'edificio storico dell'ex convento di Santa Chiara di Grosseto, ospita 4 istituzioni culturali.
Al piano terra è allestito Il MUSEO COLLEZIONE GIANFRANCO LUZZETTI. Il percorso del museo unisce otto sale espositive, disposte intorno a un piccolo e suggestivo chiostro, alla Chiesa dei Bigi (ex Chiesa di Santa Chiara), unica e preziosa testimonianza dell'arte barocca in città.
L'allestimento presenta capolavori d'arte (dipinti, sculture, maioliche, arredi antichi) databili tra il sec.XIV e il XIX. Tra questi, opere riferibili a Antonio Rossellino, Giambologna, Santi di Tito, Cigoli, Rutilio Manetti, Passignano, Corrado Giaquinto, Spadarino, Camillo Rusconi,  Pier Dandini e Giovanni di Tano Fei. Tutte le opere sono state donate al Comune di Grosseto dall'antiquario Gianfranco Luzzetti, residente a Firenze ma di origine maremmana.

Al primo piano CLARISSE ARTE, uno spazio espositivo riservato a mostre temporanee e un centro di documentazione composto da: biblioteca specializzata in arte locale, archivio degli artisti, mediateca e deposito di opere selezionate dalle collezioni d'arte pubbliche.
Tra le opere in deposito che vengono esposte a rotazione, un primo nucleo tematico è individuabile intorno alla tematica “La ricerca sul territorio: le origini” (opere di Aldi, Pascucci, Vagaggini, Capezzuoli, Rosignoli...). Un secondo nucleo è intitolato a “I maestri del realismo” e include opere di Levi, Treccani, Grazzini, Guerricchio, Mirabella, Guccione, Zancanaro... e artisti che hanno elaborato una traduzione specificatamente locale della tendenza realista (Gentili, Dominici, Faccendi). Poi, seguendo un percorso cronologico, le opere afferenti alle donazioni private: il nucleo della donazione Tarquini (2016), che comprende opere di Antonio Bueno, Renato Guttuso, Tano Festa, Mino Maccari e Mario Schifano. Infine, il nucleo individuabile nel lascito Celtracon – mostra Internazionale d'Arte a Grosseto (1996), che può essere dedicato alle “Ricerche degli anni Novanta” (Spoerri, Bendini, Cremaschi, Fioroni, Isgrò, Nanni, Patella, Trubbiani...).

Al secondo piano la Collezione etnografica Roberto Ferretti e il MUSEOLAB, gestito dalla Fondazione Polo Universitario Grossetano e dall'Università di Siena, museo laboratorio nato a seguito degli scavi di archeologia urbana di Grosseto (1998-2003) che ospita reperti originali e grandi ricostruzioni grafiche della storia della città e del territorio.

L'edificio
Il nucleo principale del Convento delle Clarisse di Grosseto, articolato su tre piani con una piccola ma splendida corte interna, fu costruito nel Seicento. Abbandonato dalla religiose sul finire del Settecento, l'edificio ha attraversato due secoli di storia (fu anche accorpato al vecchio Ospedale della Misericordia) che l'hanno condotto progressivamente al degrado. Ha ospitato appartamenti e studi di pittori fino a quando, nel 1995, è diventata di proprietà comunale. Con l'inizio del nuovo secolo sono iniziati gli interventi di restauro. Oggi, completamente restaurato e nuovamente unito alla pertinente Chiesa dei Bigi (ex Chiesa di Santa Chiara), il palazzo delle Clarisse si candida a diventare un polo culturale cittadino vivo e dinamico, che guarda al futuro raccontando la sua storia.


Attività

Clarisse Arte organizza ogni anno corsi di sensibilizzazione all'arte contemporanea, al cinema, alla fotografia e ad altre discipline artistiche.
La sezione didattica di Clarisse Arte prevede una serie di laboratori interattivi e visite tematiche create per soddisfare le esigenze delle scuole primarie e secondarie.
Per partecipare è necessario prenotarsi telefonando al numero 0564/488066
Per informazioni e richieste: collezioneluzzetti@gmail.com o clarissearte@fondazionegrossetocultura.it

Biblioteca
La  Biblioteca di Clarisse è specializzata in arte locale e ospita un archivio degli artisti maremmani e un catalogo generale delle opere d'arte comunali.
Il catalogo è accessibile online: www.clarissegrosseto.it/biblioteca


Servizi

Visite guidate: possibilità di visita guidata da parte del personale del "Servizio d' accoglienza".
Per poter usufruire di tale servizio è necessaria la prenotazione.
Informazioni e prenotazioni: Tel. 0564.488066 collezioneluzzetti@gmail.com
Il museo offre, a pagamento, spazi espositivi per realizzare mostre, sale per conferenze e altri eventi culturali, la Chiesa dei Bigi per matrimoni civili e convegni.
Per informazioni 0564 488066 – 067 –  547, clarissearte@fondazionegrossetocultura.it  
Bookshop

Accessibilità diversamente abili
Accessibile


Bookshop




Accessibilità diversamente abili

Accessibile


Orario

Il museo è aperto tutti i giorni tranne i lunedì e i martedì non festivi, il 25 dicembre, il 1 gennaio e il 1 maggio. Gli orari di apertura del museo possono variare. Si consiglia di consultare il sito internet: www.clarissegrosseto.it o telefonare ai seguenti numeri: biglietteria e informazioni 0564 488066; segreteria 0564 488067 –  488547.


Prezzo

Prezzo dei biglietti
Biglietto intero     euro 5
Biglietto ridotto     euro 3
(minori di 18 anni, studenti universitari, maggiori di 65 anni, militari in servizio, gruppi di 15 o più persone)
Gruppi scolastici    euro 2 a studente
Biglietto famiglia     euro 12
(2 adulti+bambino/bambini sopra i 6 anni)
Biglietto gratuito
(minori di 6 anni, insegnanti accompagnatori di gruppi scolastici, portatori di handicap e un loro accompagnatore, guide turistiche)


Contatti

Direttore: Mauro Papa
Info e prenotazioni: Tel. 0564.488066 – 067 – 547
Email: clarissearte@fondazionegrossetocultura.it - collezioneluzzetti@gmail.com
Web: www.clarissegrosseto.it
  scarica la versione pdf





Mappa




Photogallery



« indietro