Scegli la lingua Italiano Inglese Seguici sui social network Seguici su Facebook Seguici su Instagram Seguici su Youtube Izi.travel Musei superabili Musei superabili Da Museo a Museo Da Museo a Museo Resta in contatto con noi Resta in contatto con noi

Museo Archeologico e d'Arte della Maremma - Museo d'Arte Sacra della Diocesi di Grosseto - Grosseto - Grosseto e la pianura

Indirizzo

Piazza Baccarini, 3 - Grosseto


Il museo

La guida del museo per l'accessibilità ai visitatori con disabilità motoria: Museo Superabile

Il Museo Archeologico e d’Arte della Maremma - Museo di Arte Sacra della Diocesi di Grosseto, occupa nel centro di Grosseto il Palazzo ottocentesco del Vecchio Tribunale. Articolato su tre piani divisi in cinque sezioni e quaranta sale, percorre tutta la storia della Maremma dalla preistoria alla nascita delle città etrusche, dalla conquista romana al Medioevo e fino all'età moderna, attraverso documenti di archeologia e di arte. La prima sezione è dedicata alla collezione archeologica del Canonico Giovanni Chelli (Siena 1809 - Grosseto 1869), fondatore nel 1860 del Museo. Il nucleo più consistente della collezione è formato da urne cinerarie etrusche provenienti da Volterra e da Chiusi. Il pezzo più rilevante è la ciotola di bucchero con alfabeto graffito del VI sec. a.C. La sezione successiva è dedicata al maggiore centro archeologico del territorio grossetano, Roselle, città etrusca fondata alla fine dell’età del Ferro, conquistata nel 294 a.C. da Roma e sede vescovile documentata dalla fine del V secolo. E’ la città di cui storicamente e idealmente Grosseto è l’erede a partire dal 1138, anno della traslazione della sede vescovile. Ogni fase della lunga vita della città è documentata nel Museo. Dalle necropoli di età arcaica vengono le stele di guerrieri (VI secolo a.C.); dal foro romano due importanti complessi statuari, uno legato al culto imperiale (50 d.C. circa), e l'altro dedicato a una importante famiglia del II secolo d.C.; nella chiesa paleocristiana, prima e più antica cattedrale, erano invece le decorazioni architettoniche di età carolingia. Il secondo piano, con la sezione 3, raccoglie la documentazione archeologica della Maremma. Sono qui esposti il cratere euboico da Pescia Romana, attribuito al Pittore di Cesnola, (730 a.C. circa), corredi etruschi orientalizzanti da Vetulonia e Marsiliana, anfore ed ancore che documentano i traffici etruschi di età arcaica, e, a partire dal III sec. a.C. le manifestazioni di persistenze culturali etrusche accanto alle innovazioni introdotte dai Romani conquistatori. La ricostruzione al vero del relitto africano di Giglio Porto (III secolo d.C.) con il suo carico di anfore olearie è uno dei molti motivi di interesse di questa sezione. Al terzo piano il Museo d’Arte Sacra della Diocesi di Grosseto è un museo nel museo: il Museo Diocesano è infatti associato al Museo Archeologico in base ad un accordo fra il Comune e la Diocesi che risale al 1975. Di grande valore è la collezione delle opere provenienti dalle chiese della Diocesi, attribuibili in massima parte ad artisti senesi operanti per il centro maremmano. Si ricordano il Giudizio Finale del XIII secolo già nella chiesa di San Leonardo e attribuito a Guido da Siena o alla sua scuola, il Cristo in Pietà di Pietro di Domenico (fine sec. XV), la Madonna di Girolamo di Benvenuto (inizio sec.XVI), la Madonna delle Ciliege del Sassetta (metà sec. XV) proveniente dalla Cattedrale di San Lorenzo, ma anche i frammenti della decorazione scultorea esterna della stessa Cattedrale (Agostino di Giovanni, XIV sec.) e gli angeli di marmo (G.A. e B. Mazzuoli, 1708) in origine posti a decorare l’altare della Madonna delle Grazie, smontato nel corso dei restauri del Duomo alla fine dell’800. Le ultime sale del museo introducono alla storia della città di Grosseto. Chiudono l’esposizione le sale dedicate ai reperti di età medievale e moderna da vari centri della Maremma.


Attività

Il servizio educativo del Museo Archeologico e d'Arte della Maremma, prevede una serie di laboratori interattivi e visite tematiche create per soddisfare le esigenze delle scuole primarie e secondarie. Le attività sono organizzate in unità didattiche, ciascuna composta da uno o più laboratori, in accordo con i programmi di storia delle scuole. La durata media di ogni laboratorio è di circa un'ora e mezza e comprende la visita al museo seguita da attività interattive. Le attività si svolgono dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 13:00. Per partecipare è necessario prenotarsi telefonando al numero 0564/488760. Qui è possibile scaricare il librettino didattico aggiornato mentre per maggiori informazioni e richieste: didatticamuseo@comune.grosseto.it


Servizi

Il personale del MAAM mette a disposizione le proprie professionalità di archeologi e storici dell’arte per arricchire l’esperienza al Museo con un servizio di visite guidate.

Tariffe:

  • Visita guidata singola in italiano: 5€ + prezzo del biglietto di ingresso
  • Visita guidata singola in inglese: 8€ + prezzo del biglietto di ingresso
  • Visita guidata gruppo in italiano: 90€ + prezzo del biglietto di ingresso
  • Visita guidata gruppo in inglese: 120€ + prezzo del biglietto di ingresso

Numeri utili:

Servizio guide MAAM: 0564 488 752

segreteria MAAM: 0564 488 750 – 0564 488760

portineria MAAM: 0564 488 752




Bookshop




Accessibilità diversamente abili

Accessibile


Orario

Orario di apertura dal 1 novembre 2020 al 31 marzo 2021

Dal martedì al venerdì dalle 9,30 alle 13,30. Il sabato, la domenica e i giorni festivi dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.  Chiuso i lunedì non festivi.
 


Prezzo

Biglietto intero € 5,00

Biglietto famiglia € 12,00 (2 adulti e due bambini tra 6 e 18 anni)

Biglietto ridotto € 2,50 (minori di 18 anni, studenti universitari, maggiori di 65 anni, militari in servizio, gruppi di 20 o più persone, Vulci Card, soci ACI, possessori del biglietto d’ingresso agli scavi archeologici di Roselle, iscritti FAI, primo ingresso per studenti dei corsi professionali di restauro o di guida turistica, iniziative didattiche rivolte ai bambini ed alle famiglie, soci Pro Loco Alberese, Batignano, Grosseto, Marina Gr, Principina e Roselle, Soci Fondazione Grosseto Cultura).

Biglietto ridotto € 1,00 (gruppi scolastici organizzati, Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo, secondo ingresso per studenti dei corsi professionali di restauro o di guida turistica, gruppi organizzati per “Compleanno al Museo!“)

Biglietto gratuito (minori di 6 anni, insegnanti accompagnatori di gruppi scolastici, cittadini dell’Unione Europea portatori di handicap e un loro accompagnatore, membri del clero, guide turistiche, dipendenti del MIBAC, membri dell’ICOM, insegnanti con tessera Edumusei, giornalisti, studenti partecipanti a progetti di alternanza scuola/lavoro, inaugurazione mostre temporanee, conferenze, presentazioni di libri).

Al MAAM è possibile acquistare la Maremmaround card che permette l’accesso a tre strutture d’interesse culturale e naturalistico ambientale del territorio: il Museo Archeologico e d’Arte della Maremma, il Museo di Storia Naturale della Maremma e il Parco della Maremma. Il biglietto è di due tipi: quello intero che prevede l’accesso a tutte e tre le strutture al costo di 17 euro (intero) e 9 euro (ridotto), e quello ridotto per soli due ingressi di cui uno al Parco e l’altro a uno dei due musei a scelta. In questo caso il costo sarà di 13,50 (intero) e di 7 euro (ridotto).

Per tutte le informazioni consultare il sito: Maremmaround.it

 




Contatti

Direttore: Chiara Valdambrini
Info e prenotazioni: 0564-488752    0564-488750
Email: maam@comune.grosseto.it
Email: chiara.valdambrini@comune.grosseto.it
Web: maam.comune.grosseto.it/



Allegati

  download allegato 1 (peso: 2,42 MB, estensione: pdf)

  scarica la versione pdf





Mappa




Photogallery



« indietro