Scegli la lingua Italiano Inglese Seguici sui social network Seguici su Facebook Seguici su Instagram Seguici su Youtube Izi.travel Musei superabili Musei superabili Da Museo a Museo Da Museo a Museo Resta in contatto con noi Resta in contatto con noi

Il Museo di Sorano si arricchisce con la Collezione Ricci Busatti

Il Museo di Sorano si arricchisce con la Collezione Ricci Busatti



dal 02/09/2020 al 30/09/2020


Dal 30 agosto 2020 il Museo Civico Archeologico di Sorano si è arricchito con una serie di reperti archeologici della Collezione Ricci Busatti, donati dalla famiglia allo Stato. La Collezione è costituita da reperti di diversa provenienza. Una parte ricevuti in custodia e una parte lasciati in proprietà a Paola Ricci Busatti (in qualità di proprietaria del terreno), a seguito di scavi effettuati nel 1950 dalla allora Soprintendenza alle Antichità d’Etruria lungo il fosso della Calesine, durante l’ampliamento della strada che da Sorano conduce all’Elmo.

Qui vennero individuate tombe a camera di età arcaica (VII-VI secolo a.C.), in parte violate in antico, che restituirono un’ingente quantità di reperti. A seguito dei primi rinvenimenti il Soprintendente alle Antichità d’Etruria, prof. A. Minto, incaricò G. Maetzke di seguire i lavori e contemporaneamente di effettuare un’accurata esplorazione della zona; ciò permise di portare alla luce un’ampia necropoli che si estendeva su entrambi i versanti della valle della Calesina, chiamata popolarmente “Valle dei Morti”. A seguito degli scavi e dei rilievi, venne evidenziata la presenza di un vastissimo sepolcreto costituito da tombe ad incinerazione ed inumazione, a camera e a loculo scavate nel banco di tufo e disposte su più livelli, molte delle quali ancora intatte, che evidenziano chiaramente l’importanza che questa vallata e il pianetto di Sorano ebbero come via di comunicazione tra i centri etruschi di Sovana e Pitigliano e la regione chiusina.

L’esposizione di parte degli oggetti recuperati durante i lavori consente di approfondire la conoscenza sulle necropoli arcaiche del territorio, meno conosciute e documentate rispetto alle monumentali tombe a tempio, a dado, a edicola di epoca ellenistica caratteristiche dell’area sovanese. Una parte dei reperti che costituiscono la collezione sono stati ricevuti in eredità dagli antenati: infatti la famiglia Ricci Busatti, aveva raccolto, anche attraverso matrimoni con altre famiglie, varie proprietà agricole nei Comuni di Sorano e Pitigliano, e quindi da questi terreni provengono probabilmente i reperti della Collezione posseduti prima del 1950.

Nel 2010 la famiglia ha deciso di donare la Collezione Ricci Busatti alla Soprintendenza, con la richiesta che i suddetti reperti rimanessero all’interno del Comune di Sorano e che fossero esposti al pubblico in un futuro museo, affinché tutta la cittadinanza potesse fruire di questo patrimonio culturale.  Il Museo Civico Archeologico e la Fortezza Orsini di Sorano sono aperti, per tutto il mese di settembre 2020, tutti i giorni (eccetto il lunedì) con orario 10-13 e 15-19. Le visite guidate al complesso della Fortezza Orsini e ai camminamenti sotterranei partono alle ore 10, 15 e 18 (su prenotazione obbligatoria al 0564633767;  0564633099; 0564614074. Info: info@leviecave.it).